Plafond Casa: arrivano mutui agevolati

Pubblicato il giorno 12/02/2014

Ha trovato l’adesione di 20 banche l’iniziativa Plafond Casa promossa tramite l’attivazione del decreto legge n. 102/2013 convertito dalla legge n. 24/2013.

L’attivazione del Plafond Casa mette a disposizione delle banche aderenti 150 milioni di Euro per la concessione di mutui a tasso agevolato per l’acquisto di immobili ad uso abitativo e interventi di ristrutturazione con accrescimento dell’efficienza energetica.

Il Plafond Casa è accessibile a tutti i cittadini, ma una particolare attenzione sarà data ai cosi detti “beneficiari prioritari”, in cui rientrano giovani coppie, famiglie numerose e nuclei familiari di cui fa parte almeno un soggetto disabile, i quali intendano acquistare una nuova casa che appartenga in via preferenziale a una delle classi energetiche A, B, C, D o a ristrutturare l’abitazione aumentando l’efficienza energetica.

Occorre inoltre sottolineare che l’utilizzazione del Plafond Casa non limita la possibilità di utilizzare anche gli incentivi fiscali previsti con le detrazioni attualmente in vigore.

I mutui, a seconda del tipo di intervento di finanziamento richiesto, potranno avere una durata di 10, 20, 30 anni ed arrivare a coprire un massimo di:

  • 100 mila euro per gli interventi ristrutturazione con miglioramento dell’efficienza energetica;
  • 250 mila euro per l’acquisto di una abitazione principale senza interventi di ristrutturazione;
  • 350 mila euro per l’acquisto di una abitazione principale con interventi di ristrutturazione con miglioramento dell’efficienza energetica sulla stessa abitazione.

Le 20 banche aderenti sono:

  • Banca Agricola Popolare di Ragusa;
  • Banca Carige;
  • Banca Monte dei Paschi di Siena;
  • Banca Popolare dell’Emilia Romagna;
  • Banca Popolare di Sondrio;
  • Banca Popolare di Vicenza;
  • Banca Sella
  • Banco di Credito P. Azzoaglio;
  • Banco di Credito Popolare;
  • Banco Popolare;
  • Binter- Banca Interregionale;
  • Bnl-Bnp Paribas;
  • Cariparma – Credit Agricole;
  • Cassa di Risparmio di Ravenna;
  • Credito Valtellinese;
  • Extrabanca;
  • IntesaSanpaolo;
  • Iccrea Banca;
  • Ubibanca;
  • Unicredit.



Ultime news
3  LUG

Si può avere la possibilità di richiedere un mutuo che vada oltre il classico 80% accettato dalle banche. Questa può rivelarsi una soluzione ideale per i giovani e i precari. La consulenza di un mediatore aiuta il cliente a non essere respinto dagli istituti...

29  GIU

Acquistare un’abitazione che è già soggetta ad un mutuo presuppone il subentro nel finanziamento tramite l’accollo. Prevede un accordo tra il mutuatario originale e può essere di due tipi: cumulativo o liberatorio. Scopriamo cosa significa...

26  GIU

Esiste una differenza temporale tra la data di stipula del mutuo e l’inizio del piano di ammortamento. Il calcolo degli interessi maturati in questa fase viene addebitato nella prima rata...

19  GIU

Esiste un limite sotto il quale i tassi interesse dei mutui non possono scendere. Eppure chi ha stipulato in passato si ritrova una condizione peggiore rispetto ai mutui odierni, agevolati dai tagli ai tassi dovuti alle manovre europee...

17  GIU

La crisi ha deprezzato gli immobili eppure quelli costruiti o ristrutturati secondo linee di qualificazione energetica hanno mantenuto costante il loro prezzo. Risparmi ed incentivi, mutui agevolati, confort e bellezza rende l’investimento sicuro e a lungo termine.

15  GIU

Sono soprattutto i giovani under 35 a poter beneficiare del fondo di garanzia per la prima casa che da inizio 2015 ha erogato circa 30 milioni di euro. Il fondo copre il 50% dell’ammontare del mutuo e richiede garanzie accessibile per molte categorie di lavoratori.

12  GIU

Scegliere di comprare una casa all’asta è un modo utile per cercare di risparmiare. Le procedure da conoscere sono fondamentali per portare avanti un’offerta vantaggiosa senza incorrere in errori.

10  GIU

Le indicazioni giuste per sapere quali polizze abbinare al proprio mutuo, quali condizioni accettare e quali rischi evitare.

8  GIU

La concorrenza permette di risparmiare sul mutuo così come l’aumento dell’offerta fa si che si possa scegliere un prodotto adatto alle proprie esigenze. Rimane sempre importante la valutazione dei costi accessori legati ad un finanziamento.

5  GIU

Agenzia delle Entrate ed Abi ci spiegano il boom dei mutui in Italia dal 2014 a oggi. Valide ragioni sul cambiamento del mercato e sulla ripresa economica per sottolineare i dati positivi che si registrano...

Avanti 1/24 Avanti
Ottieni il
miglior mutuo
Calcola la rata
Cariparma
BNL
CheBanca!
Friuladria
UniCredit S.p.A.
Carispezia
Crasti
Credem 100
Approfondimenti
Segui Andrea Negri su Google+