Plafond Casa: arrivano mutui agevolati

Pubblicato il giorno 12/02/2014

Ha trovato l’adesione di 20 banche l’iniziativa Plafond Casa promossa tramite l’attivazione del decreto legge n. 102/2013 convertito dalla legge n. 24/2013.

L’attivazione del Plafond Casa mette a disposizione delle banche aderenti 150 milioni di Euro per la concessione di mutui a tasso agevolato per l’acquisto di immobili ad uso abitativo e interventi di ristrutturazione con accrescimento dell’efficienza energetica.

Il Plafond Casa è accessibile a tutti i cittadini, ma una particolare attenzione sarà data ai cosi detti “beneficiari prioritari”, in cui rientrano giovani coppie, famiglie numerose e nuclei familiari di cui fa parte almeno un soggetto disabile, i quali intendano acquistare una nuova casa che appartenga in via preferenziale a una delle classi energetiche A, B, C, D o a ristrutturare l’abitazione aumentando l’efficienza energetica.

Occorre inoltre sottolineare che l’utilizzazione del Plafond Casa non limita la possibilità di utilizzare anche gli incentivi fiscali previsti con le detrazioni attualmente in vigore.

I mutui, a seconda del tipo di intervento di finanziamento richiesto, potranno avere una durata di 10, 20, 30 anni ed arrivare a coprire un massimo di:

  • 100 mila euro per gli interventi ristrutturazione con miglioramento dell’efficienza energetica;
  • 250 mila euro per l’acquisto di una abitazione principale senza interventi di ristrutturazione;
  • 350 mila euro per l’acquisto di una abitazione principale con interventi di ristrutturazione con miglioramento dell’efficienza energetica sulla stessa abitazione.

Le 20 banche aderenti sono:

  • Banca Agricola Popolare di Ragusa;
  • Banca Carige;
  • Banca Monte dei Paschi di Siena;
  • Banca Popolare dell’Emilia Romagna;
  • Banca Popolare di Sondrio;
  • Banca Popolare di Vicenza;
  • Banca Sella
  • Banco di Credito P. Azzoaglio;
  • Banco di Credito Popolare;
  • Banco Popolare;
  • Binter- Banca Interregionale;
  • Bnl-Bnp Paribas;
  • Cariparma – Credit Agricole;
  • Cassa di Risparmio di Ravenna;
  • Credito Valtellinese;
  • Extrabanca;
  • IntesaSanpaolo;
  • Iccrea Banca;
  • Ubibanca;
  • Unicredit.



Ultime news
17  APR

Da Gennaio è stato istituito dal Governo il Fondo di Garanzia per la prima casa con 650 milioni destinati alla clientela che non possiede garanzie necessarie. Ad oggi la percentuale di richieste è ancora troppo bassa per poter parlare di incremento...

15  APR

Nuovo accordo tra Abi e associazioni dei consumatori per l’anno 2015. Scopri come e chi può richiedere la sospensione dei mutui...

13  APR

Tassi sempre in calo e prospettive economiche che spingono ad investire in fretta: surrogare il proprio mutuo o accenderne uno nuovo. Alcuni buoni motivi per sfruttare le occasioni attuali...

10  APR

Dal 1° Aprile 2015 sono in vigore i nuovi tassi oltre i quali gli interessi richiesti sono da considerarsi usurai. Vengono stabiliti dal Ministero dell’Economia e delle Finanze ed ogni banca deve renderli visibili al cliente...

8  APR

Giovani e lavoratori atipici possono richiedere un mutuo ed avere buone possibilità di ottenerlo. Le banche hanno infatti alleggerito le restrizioni per andare incontro a fasce sociali differenti...

1  APR

I tassi di interesse sono ai minimi storici: scegliere un mutuo con tasso fisso significa assicurarsi degli interessi bassissimi per tutta la durata del finanziamento.

30  MAR

Il 31-12-2014 era stato prorogato di 3 mesi il limite per richiedere la sospensione o l’allungamento del mutuo. Ora la scadenza del 31-03-2015 è arrivata e ci si aspettano novità in merito sulla base di accordi tra l’Abi e le associazioni...

27  MAR

Per ottenere un finanziamento in linea con le proprie aspettative, è utile saper chiedere le informazioni giuste. Di seguito una guida per poter ricevere le risposte giuste...

25  MAR

Sono arrivati i primi segnali di ripresa economica: bene il mercato immobiliare e maggiore concessione di mutui da parte delle banche. Eppure restano alte le insolvenze: per questo sono al vaglio nuove regole per evitare ripercussioni sull’economia...

23  MAR

Approfittare dei tassi così bassi per sostituire il proprio mutuo: costi iniziali più alti ma maggiore libertà di impostare un nuovo accordo con la banca su durata, intestatari e cifre richieste...

Avanti 1/22 Avanti
Ottieni il
miglior mutuo
Calcola la rata
Cariparma
BNL
CheBanca!
Friuladria
UniCredit S.p.A.
Carispezia
Crasti
Credem 100
Approfondimenti
Segui Andrea Negri su Google+