0.2
Entriamo nel vivo
0.2
Entriamo nel vivo

Vuoi costruire o ristrutturare la tua prima casa? Ecco il mutuo per te

2 min di lettura

Il mutuo per l’acquisto di una prima casa in costruzione è una forma di finanziamento pensato per chi vuole costruire la sua prima casa: ecco come funziona e quali agevolazioni prevede.

  • Cos’è e come funziona il mutuo prima casa in costruzione?
  • Le agevolazioni e i documenti che servono per il mutuo costruzione prima casa
  • Alla scoperta del mutuo prima casa in costruzione di Intesa Sanpaolo

Cos’è e come funziona il mutuo prima casa in costruzione?

Non è detto che la prima casa che vuoi acquistare sia già pronta per essere abitata. Magari hai bisogno di ristrutturarla o vuoi addirittura costruirla da zero. Ecco perché potresti avere bisogno di accendere un mutuo per l’acquisto di una prima casa in costruzione, ovvero il cosiddetto “mutuo edilizio”.

Questa forma di finanziamento presenta alcune caratteristiche simili al normale mutuo per l’acquisto della prima casa, ma si distingue per diversi aspetti. Il mutuo edilizio è infatti pensato per chi vuole edificare una struttura immobiliare o eseguire ingenti lavori di ristrutturazione su un edificio già esistente (ad esempio, quelli finalizzati all'adeguamento di un immobile alle norme antisismiche o all’efficientamento energetico).

Ciò che caratterizza il mutuo per l’acquisto di una prima casa in costruzione è soprattutto la modalità di erogazione del prestito, dato che la somma richiesta alla banca non viene versata in un’unica soluzione - come per il normale acquisto di un’abitazione -, ma, dopo che il perito ha valutato l’immobile e che ha definito il corrispettivo massimo in percentuale (in genere l’80%), la somma concordata con l’istituto di credito viene concessa in maniera graduale, ovvero in tranche periodiche che consentono alla banca di monitorare i lavori e accertarsi della loro regolarità.

Un esempio tipico di come viene erogato il mutuo per la costruzione di una prima casa è quello della concessione di una prima parte dell’importo al termine della realizzazione delle fondamenta, per poi andare avanti a tappe prefissate ed erogate di volta in volta in base allo stato di avanzamento dei lavori. Questa modalità di finanziamento serve alla banca per tutelarsi in caso di inadempimento del debitore, dato che i lavori di costruzione di una casa non garantiscono il recupero della somma prestata, poiché potrebbero venire sospesi per qualsiasi ragione.

Non essendo possibile iscrivere un’ipoteca sull'immobile da costruire, la banca si tutela proprio concedendo il prestito in tranche che seguono l'avanzamento dei lavori e che, proprio come il mutuo per l’acquisto di una prima casa, possono coprire un arco di tempo minimo di 18 mesi e una durata massima di 30 anni. Bene, ora che sai cos’è e come funziona il mutuo per la costruzione della prima casa, scopriamo quali agevolazioni prevede e quali documenti servono per richiederlo!


Stai cercando il mutuo per la tua nuova casa? Iniziamo!

CALCOLA LA RATA >


Le agevolazioni e i documenti che servono per il mutuo costruzione prima casa

Proprio come il mutuo per l’acquisto di una prima casa, anche per il mutuo edilizio esistono alcune agevolazioni fiscali per chi vuole costruire o ristrutturare una casa da adibire ad abitazione principale.

In questo caso, infatti, il mutuatario ha diritto a una detrazione fiscale annua relativa agli interessi passivi, oneri accessori e quote di rivalutazione pari al 19% su un importo massimo di 2.582,28 euro totali (mentre la cifra è di 4.000 euro nel caso dell’acquisto di un immobile già esistente).

In particolare, questa detrazione fiscale viene garantita se la stipula del mutuo avviene 6 mesi prima dell’inizio dei lavori oppure entro 18 mesi successivi all'avvio dei lavori di costruzione o di ristrutturazione.

Entro 6 mesi dal termine dei lavori, poi, l’immobile deve essere destinato ad abitazione principale affinché la detrazione venga concessa. A questo punto, ti sarà utile sapere anche quali documenti servono per far partire la fase istruttoria del mutuo per costruzione immobile, tenendo sempre presente che ogni banca potrebbe aggiungere alcune richieste specifiche sulla documentazione da presentare.

Ecco l'elenco dei documenti necessari per richiedere un mutuo per la costruzione di una prima casa:

 

  • Documento di identità valido e codice fiscale
  • Documentazione relativa al reddito (modello 730, modello Unico, buste paga, cedolino della pensione)
  • Mappa catastale del terreno su cui si vuole edificare, concessione edilizia e permessi comunali
  • Atto di compravendita e atti notarili
  • Documenti attestanti l’ipoteca
  • Preventivo di spesa ricevuti dall’impresa edile


Ti facciamo notare che, per ottenere un mutuo edilizio, è molto importante il ruolo del perito, dato che la sua valutazione dei documenti, e in particolare del preventivo di spesa prodotto dall’impresa edile, è un elemento decisivo rispetto alla concessione del finanziamento da parte della banca.

Inoltre è sempre il perito a dover intervenire contestualmente ad ogni tappa di erogazione del prestito, dunque sarà lui a valutare lo stato di avanzamento dei lavori e attribuire il valore dell'immobile su cui si baserà l'ammontare di ciascuna tranche.

mutuo_prima_casa_costruzione_come_funziona

Alla scoperta del mutuo prima casa in costruzione di Intesa Sanpaolo

Per esserti ancora più di aiuto nel capire come funziona il mutuo per la prima casa in costruzione, ti vogliamo fare anche un esempio! Ci sono diverse banche che erogano mutui edilizi, per cui abbiamo scelto di presentarti le caratteristiche del mutuo per la costruzione della prima casa di Banca Intesa Sanpaolo.

Il prodotto per chi vuole costruire la sua prima casa è il Mutuo Domus, che permette di finanziare il costo dei lavori e la somma è erogata in base allo stato di avanzamento, come abbiamo visto in precedenza. Come accade anche per diverse altre banche italiane, Intesa Sanpaolo concede finanziamenti che coprono fino all'80% dell’importo dei costi di costruzione della casa, con una durata massima di 30 anni, che possono anche essere estesi fino a 40 anni se il mutuatario ha meno di 36 anni e sceglie il tasso fisso.

Se vuoi scoprire tutti i dettagli sul Mutuo Domus, ti suggeriamo di visitare la pagina dedicata del sito web di Intesa Sanpaolo. Bene, a questo punto hai tutte le informazioni che ti servono sul mutuo per la costruzione della prima casa: non ti resta che… dare il via ai lavori!


Parla con i nostri esperti di mutuo, sapranno indicarti la soluzione migliore!

PARLA CON NOI >

leggi anche

Precedente

Prossimo  

Ciao,
siamo pronti
ad aiutarti!

Non sai da dove iniziare?
Ti guidiamo noi!
Ti serve consulenza personalizzata? Compila il form per essere rincontattato da i nostri esperti!