Voucher mutuo

Cos’è il voucher mutuo?

Decidere di chiedere un mutuo per comprare casa non capita tutti i giorni.
Per questo motivo la cosa più importante da fare prima di compiere questo passo importante è informarsi bene.

Oltre a consultare un comparatore di mutui online, che ci permette di conoscere in brevissimo tempo il miglior mutuo in base alle nostre esigenze, è importante sapere che oggi alcune banche offrono un servizio in più: il voucher mutuo.

Questo voucher consiste in una lettera di concedibilità che viene rilasciata dalla banca prescelta.
Sulla base delle informazioni anagrafiche, reddituali e patrimoniali fornite dal cliente, l'istituto di credito calcola l'importo di mutuo erogabile e garantisce la propria disponibilità a concederlo.

Si tratta quindi dell'iter opposto rispetto a quello che si segue di consueto per la richiesta di mutuo.
Solitamente prima si cerca l'appartamento e poi si consulta la banca e si viene quindi a conoscenza della somma massima ottenibile, rendendosi talvolta conto solo in quel momento di aver scelto un immobile al di sopra delle proprie possibilità.


Sei in ricerca di un mutuo per la tua nuova casa? Iniziamo!

CALCOLA LA RATA >


Con il voucher mutuo, al contrario, l'aspirante mutuatario può conoscere in anticipo quanto la banca sia disposta a concedergli in modo da cercare casa con la consapevolezza dell'effettiva liquidità di cui potrà disporre per acquistarla.

E avrà ben sei mesi per trovare la casa dei suoi sogni: tale documento di prefattibilità ha infatti una validità di sei mesi a partire dalla data riportata sulla lettera.

Come se non bastasse, grazie al voucher mutuo, una volta individuato l'immobile da comprare, il versamento del mutuo inizierà molto rapidamente, dato che tutte le valutazioni preliminari tipiche di questa fase, saranno già state compiute al momento della concessione del voucher. 

Come richiedere il voucher mutuo 

Richiedere il voucher mutuo è molto semplice: basta prendere un appuntamento con la filiale della banca prescelta tra quelle che offrono questo servizio e consegnare tutti i documenti necessari:

  • documenti personali: codice fiscale, documento di identità, stato di famiglia
  • documenti reddituali: ultime buste paga e 730 o Cud, oppure gli ultimi due Unico per i lavoratori autonomi.

Non servono documenti inerenti all'immobile da acquistare, in quanto, come abbiamo detto, la scelta della casa è uno step successivo.

Una volta ricevuta la documentazione, la banca darà inizio ad una fase di valutazione, solitamente molto accurata e, in caso di esito positivo, procederà al rilascio del voucher della durata di sei mesi.


Parla con i nostri esperti di mutuo, sapranno indicarti la soluzione migliore!

PARLA CON NOI >


Purtroppo, anche nel caso si ottenga la lettera di concedibilità, non si ha l'assoluta certezza che dopo la richiesta formale si riceverà sicuramente il finanziamento.
Come è noto, infatti, tra le cause per cui i mutui vengono rifiutati spesso ci sono delle condizioni legate agli immobili che non li rendono finanziabili, quali irregolarità e abusi edilizi, accatastamento ed altri.

Per quanto riguarda le condizioni del finanziamento, cioè i tassi di interesse ed i costi del mutuo, al momento del voucher non verrà fissato nulla, rimandando questi accordi al momento dell'effettiva richiesta di mutuo e stipula dell'atto. 

In ogni caso, il voucher mutuo resta un ottimo strumento per conoscere in anticipo, e con sicurezza, la somma massima e la tempistica necessaria per l'erogazione del finanziamento.

leggi anche

Precedente

Prossimo  

Ciao,
siamo pronti
ad aiutarti!

Non sai da dove iniziare?
Ti guidiamo noi!
Ti serve consulenza personalizzata? Compila il form per essere rincontattato da i nostri esperti!