prestiti-garantiti-a-imprese-partite-iva-decreto

Prestiti garantiti alle imprese e partite IVA: il nuovo decreto

Il Decreto Liquidità (D.L. n.23 del 8/04/2020), approvato il 6 aprile scorso dal Consiglio dei Ministri e pubblicato in gazzetta ufficiale l'8 aprile, ha introdotto importanti norme a sostegno della liquidità delle imprese e delle paritite IVA.

Si tratta di una delle molteplici misure economiche introdotte dal governo Conte per fronteggiare l'emergenza Coronavirus, che ha costretto molte aziende e molti lavoratori autonomi ad interrompere le attiviità produttive.

Nello specifico queste misure riguardano persone fisiche esercenti attività di impresa, arti o professioni la cui attività è stata danneggiata dall’emergenza Covid-19.

Per queste categorie il Governo ha pensato a prestiti garantiti totalmente dallo Stato e, quindi, senza necessità di istruttoria.

 Scopri le migliori offerte di mutuiSi.it!  SERVIZIO ONLINE GRATUITO -> CALCOLA LA RATA
Scopri le migliori offerte di mutuiSi.it! CALCOLA LA RATA
Servizio Online Gratuito

 

Prestiti fino a 25 mila euro per PMI e partite IVA

 

Secondo quanto disposto dal DL Liquidità, piccole e medie imprese e partite IVA possono presentare la domanda di prestiti agevolati fino a 25mila euro coperti al 100% dal Fondo di Garanzia PMI.

Si tratta di una forma semplice e immediata di finanziamento richiedibile per l’emergenza Coronavirus.
La comodità sta principalmente nel fatto che la garanzia viene concessa automaticamente, gratuitamente e senza valutazione.

I vincoli per richiedere un prestito garantito al 100% non sono molti: basta appartenere alle categorie di cui sopra e chiedere un prestito fino al 25% del fatturato, per un massimo di 25mila euro.
Ad esempio, se un’azienda fattura 100mila euro, può chiedere un finanziamento fino a 25mila euro, se il fatturato è di 80mila euro, il prestito massimo ottenibile è di 20mila euro, e così via.
Se il fatturato dell'azienda supera i 100mila euro, l'impresa può arrivare ad ottenere un finanziamento fino ad un massimo del 25% del proprio fatturato e non oltre.

Questi prestiti prevedono l'applicazione di tassi di interesse molto bassi (tra lo 0,2% e lo 0,5%) e una durata massima di sei anni, più due di pre-ammortamento.

Ricordiamo che solo le piccole e medie imprese (fino a 499 dipendenti) e le partite Iva possono ottenere questi prestiti garantiti totalmente dallo Stato.
Per le imprese più grandi, la garanzia arriverà da un fondo gestito da Sace, partecipata di Cassa depositi e prestiti, e coprirà tra il 70 e il 90% dell’importo del finanziamento richiesto. e nessun automatismo: la banca farà la normale valutazione.

 Scopri le migliori offerte di mutuiSi.it!  SERVIZIO ONLINE GRATUITO -> CALCOLA LA RATA
Scopri le migliori offerte di mutuiSi.it! CALCOLA LA RATA
Servizio Online Gratuito

 

Prestiti garantiti al 100% per le pmi: la procedure per richiederli

 

La procedura da seguire per richiedere questi prestiti agevolati è piuttosto semplice: sul portale del Fondo di Garanzia PMI e sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico è pubblicato il modulo di richiesta.
Esso va scaricato, compilato ed inviato alla banca a cui si fa domanda di prestito: per snellire ulteriormente le procedure, non è richiesta nemmeno la PEC, basta una normale casella email.

Considerando la modalità semplificata della concessione della garanzia, si prevede che la risposta della banca sia abbastanza veloce.

Trova il miglior mutuo e risparmia

Calcola rataServizio online gratuito