Riduzione del mutuo

Per riduzione del mutuo si intende la facoltà concessa al mutuatario di rimborsare anticipatamente parte, o tutto il residuo, del finanziamento.

La riduzione del mutuo viene anche definita estinzione anticipata del mutuo, proprio perché consente al cliente di rimborsare il debito prima della data prevista dal contratto di mutuo.
Attraverso questa operazione è, quindi, possibile estinguere anticipatamente il mutuo.

Con la Legge Bersani (decreto n. 7/2007, convertito nella legge n. 40/2007), la riduzione del mutuo per l’acquisto di un'abitazione o di un'unità destinata allo svolgimento della propria attività economica o professionale o per la ristrutturazione, non richiede il pagamento alla banca di alcuna penale se il finanziamento è stato sottoscritto a partire dal febbraio 2007.

Per i mutui stipulati prima del 2 aprile 2007, invece, sono previste alcune penali, ma sempre la legge 40/2007 ha introdotto una riduzione delle stesse e un limite massimo.


 Scopri le migliori offerte di mutuiSi.it!  SERVIZIO ONLINE GRATUITO -> CALCOLA LA RATA
Scopri le migliori offerte di mutuiSi.it! CALCOLA LA RATA
Servizio Online Gratuito


Estinzione anticipata del mutuo totale o parziale

La riduzione del mutuo può avvenire mediante due modalità:

  • estinzione parziale: il cliente versa una somma parziale del debito che viene sottratta dal totale del debito residuo
  • estinzione completa: il cliente estingue completamente il debito e chiude il finanziamento.

In caso di riduzione parziale la banca procederà al ricalcolo del piano di ammortamento sulla base del debito residuo.

L’estinzione parziale incide proporzionalmente sull’entità della rata, a seconda dell’importo reso anticipatamente alla banca.
Qualora previsto dal contratto, è anche possibile mantenere la stessa rata accorciando la durata del mutuo.

L'eventuale penale da pagare nel caso in cui il mutuo sia stato sottoscritto prima di aprile 2007, viene calcolata solo sull’importo restituito in anticipo.

In caso di mutuo a tasso variabile e rata costante la banca procederà alla definizione di un nuovo piano di ammortamento avente il valore della rata sempre costante e il numero di rate proporzionalmente ridotto sulla base del debito residuo risultante.

L'estinzione anticipata totale del mutuo avviene quando tutto il debito residuo viene rimborsato in un’unica soluzione.
In questo caso vengono sono previsti dei costi aggiuntivi: il pagamento della penale, se il mutuo è stato contratto prima del 2 aprile 2007, le spese amministrative e i cosiddetti dietimi giornalieri, cioè gli interessi maturati dalla banca nel periodo che intercorre tra il versamento dell’ultima rata e l’effettiva estinzione del mutuo. 

La riduzione del mutuo conviene se fatta nei primi tempi quando comporta il risparmio di tutti gli interessi non ancora maturati, mentre diminuisce man mano che si va avanti con il pagamento delle rate: secondo il piano di ammortamento alla francese - quello più diffuso in Italia - infatti, la maggior parte degli interessi si pagano nella fase iniziale del rimborso.


 Scopri le migliori offerte di mutuiSi.it!  SERVIZIO ONLINE GRATUITO -> CALCOLA LA RATA
Scopri le migliori offerte di mutuiSi.it! CALCOLA LA RATA
Servizio Online Gratuito

Trova il miglior mutuo e risparmia

Calcola rataServizio online gratuito

Glossario mutui