Trova il miglior mutuo e risparmia

Calcola rataServizio online gratuito

Se hai necessità di acquistare casa, ma hai a disposizione un budget limitato oppure desideri investire i tuoi risparmi facendo un affare immobiliare, comprare casa all'asta potrebbe fare al caso tuo.

Gli immobili venduti all'asta rappresentano spesso un ottimo affare in quanto vengono venduti ad un prezzo inferiore al loro valore di mercato, il che solitamente consente un risparmio del 20%.

Alle aste immobiliari vengono venduti immobili su cui gravano processi esecutivi o fallimentari. Questo consente al privato che presenta la migliore offerta di aggiudicarsi ad un prezzo decisamente competitivo l'immobile all'asta.

Se ti stai chiedendo come acquistare all'asta, e come farlo chiedendo un mutuo, sei nel posto giusto!

In passato per comprare casa all'asta era necessario disporre dei soldi liquidi, ma oggi non è più così perché si può richiedere un mutuo anche per questo tipo di compravendita.
Vediamo come.

Scopri le migliori offerte di mutuiSi, servizio on-line GRATUITO CALCOLA LA RATA
Scopri le migliori offerte di mutuiSi, servizio on-line GRATUITO CALCOLA LA RATA


Acquisto casa all'asta con mutuo: come funziona? 

L'acquisto di casa all'asta con mutuo prevede una procedura piuttosto semplice.

Prima dello svolgimento della gara, si deve consultare l'elenco di tribunali ed istituti di credito che concedono mutui per le aste immobiliari fornito dall'ABI - Associazione Bancaria Italiana.
Nell'elenco sono presenti un'ottantina di tribunali italiani e, per ognuno di essi, le banche che forniscono mutui per aste immobiliari.
Esistono mutui creati ad hoc per le aste immobiliari come Mutuo in Asta di Unicredit e CheBanca!

Una volta individuata la casa all'asta da acquistare e contattata la banca a cui richiedere il mutuo, parte la vera e propria procedura.

La banca prescelta, nel momento in cui il giudice dispone la pubblicazione dell'avviso di vendita dell'immobile, avvia l'istruttoria per la concessione del mutuo (per un importo fino all'80% del valore dell'immobile).

Se l'esito dell'istruttoria risulta positivo, l'istituto bancario si rende alla stipula del contratto.

La somma accordata viene effettivamente erogata dalla banca, entro il termine di 60 giorni previsto dal tribunale, solo se l'interessato, a seguito della vendita, si aggiudica l'immobile.
Al contrario, se si perde l'asta, il preliminare firmato con la banca non ha alcun effetto né costo.

Scopri le migliori offerte di mutuiSi, servizio on-line GRATUITO CALCOLA LA RATA
Scopri le migliori offerte di mutuiSi, servizio on-line GRATUITO CALCOLA LA RATA


Il giudice, in caso di mutuo per acquisto di immobile all'asta, firma il decreto di trasferimento solo dopo aver ricevuto dalla banca e dall'acquirente le rispettive parti dell'importo, oltre a tutte le spese accessorie.
Nel caso in cui il mutuo erogato non copra l'intero importo dovuto, infatti, l'aggiudicatario deve consegnare un ulteriore assegno circolare per l'intero ammontare residuo.
Inoltre l'aggiudicatario deve farsi carico degli onorari notarili per la stipula dell'atto di mutuo.

Stipulato l'atto di mutuo, il notaio trascrive il decreto di trasferimento dell'immobile e contestualmente iscrive la nuova ipoteca sull'immobile stesso.